Refrescando el Verano del Peru

Adviento Lima 2016

Adviento Lima 2016
Primer domingo de Adviento 2016 - Ciclo A

Navidad de antaño

Navidad de antaño
02.12 La Navidad en Lima de antaño

Niño Jesús - 2016

Niño Jesús - 2016
Solemnes cultos en Honor al Niño Jesus El Doctorcito - Lima

miércoles, 19 de febrero de 2014

64º Festival di San Remo 2014





64º Festival  di San Remo 2014

CATEGORIA CAMPEONI
Arisa – Lentamente y Controvento
Noemi – Bagnati dal sole y Un uomo e’ un albero.
Raphael Gualazzi feat Bloody Beetroots - Liberi o no y Tanto ci sei.
Perturbazzioine – L’Unica y L’Italia vista dal bar.
Cristiano de Andre – Invisibili y Il cielo e’vuoto.
Renzo Rubino – Ora y Per siempre e poi basta.
Frankie Hi-Nr – G Pedala y Un uomo e’vivo.
Giuliano Palma – Cosi’lontano y Un bacio crudele.
Ricardo Siniagallia - Prima di andaré via y Una rigenerazione.
Antonella Ruggiero -Quando balliamo y Da lontano.
Giusy Ferreri - L’amore possiede il bene y Ti porto a cena con me.
Francesco Renga - A un isolato da te y Vivendo adesso.
Francesco Sarcina – Nel tuo sorriso y In questa citta.
Ron – Un abbraccio único y Sing in the rain.

CATEGORIA GIOVANI
Diodato con el tema Babilonia:
Filippo Graziani con el tema Le cose belle
Rocco Hunt con el tema Nu Juorno Buono
The Niro con el tema 1969:
Veronica De Simone con el tema Nuvole che passano
Zibba con el tema Senza di te
Bianca con el tema Saprai
Vadim con el tema La modernitá


Primera Jornada del Festival di San Remo 2014

Publicado el 18 feb 2014 - RAI - Primera Jornada del Festival

Desde el 64 º Festival de la Canción Italiana de Sanremo en la tarde, con Fabio Fazio conduce Luciana Littizzetto, los huéspedes de la noche Yusuf Cat Stevens, Raffaella Carra, Laetitia Casta, Ligabue. 18-19, 21-22 Febrero 2014
Duracion 03:31:52
Inicio 00:09:00
Rafaella Carra 01:59:00
Desde el 18 al 22 Febrero 2014

Mas información en rai.it y www.XholaX.blogspot.com

Temas Ganadores:


 Letra de “Controvento” por Arisa:


Io non credo nei miracoli,
Meglio che ti liberi
Meglio che ti guardi dentro
Questa vita lascia i lividi
Questa mette i brividi
Certe volte è più un combattimento
C’è quel vuoto che non sai,
Che poi non dici mai,
Che brucia nelle vene come se
Il mondo è contro te e tu non sai il perché,
Lo so me lo ricordo bene


lo sono qui
Per ascoltare un sogno
Non parlerò
Se non ne avrai bisogno
Ma ci sarò
Perché così mi sento
Accanto a te
Viaggiando controvento
Risolverò
Magari poco o niente
Ma ci sarò
E questo è l’importante
Acqua sarò
Che spegnerà un momento
Accanto a te
Viaggiando controvento


Tanto il tempo solo lui lo sa,
Quando e come finirà
La tua sofferenza e il tuo lamento
C’è quel vuoto che non sai
Che poi non dici mai
Che brucia nelle vene come se
Il mondo è contro te e tu non sai il perché
Lo so me lo ricordo bene

lo sono qui
Per ascoltare un sogno
Non parlerò
Se non ne avrai bisogno
Ma ci sarò
Perché cosi mi sento
Accanto a te
Viaggiando controvento
Risolverò
Magari poco o niente
Ma ci sarò
E questo è l’importante
Acqua sarò
Che spegnerà un momento
Accanto a te
Viaggiando controvento
Viaggiando controvento
Viaggiando controvento

Acqua sarò
Che spegnerà un momento
Accanto a te
Viaggiando controvento





Letra de “Nu Juorno Buono” por Roco Hunt:

Questa mattina per fortuna c’è un’aria diversa
Il sole coi suo raggi penetra dalla finestra
Quant’è bella la mia terra
Mi manca quando parto
Porto una cartolina di riserva
Questo posto non deve morire

La mia gente non deve partire
Il mio accento si deve sentire
La strage dei rifiuti
L’aumento dei tumori
Siamo la terra del sole
Non la terra dei fuochi
Questa mattina per fortuna la storia è cambiata
Vedo la gente che sorride spensierata
Non esiste cattiveria
Si sta bene in strada
Il mondo si è fermato
In questa splendida giornata

E’ nu juorno buono
stammatina m’a scetat’ o’ sol
l’addore ro’ cafè
o’ stereo ppe’ canzone
a quanto tiemp’ cca nun stev’ accussì
ogni cosa accumenc’ pecchè poi adda frnì
ma nun me manca nient’
stamattin nu me manca nient
abbraccia a’ Gabriellin
s’addorm n’copp o’ piett’
nun sap’ re problem
nun sap’ e chisti schem
nun sape che a vita ra o dolce e poi t’avvelen


Nu bac’ a’ mamma mij
a’ già fernut e’ fà e serviz’
a’ principess rint’ a miseria
ha mis o’ munn stu scugnizz
m’ha mparat’ a piccolin
ca’ nu suonn’ se realizz’
te cancellass’ tutte e’ rughe
e tutte e cose trist’

Dimentica di andare fuori per lavoro
Le nuove aziende fioriranno nel tuo territorio
Dimentica le banche, li presteremo noi a loro
Zero padrone, gli ruberemo il trono
Non c’è la fila allo sportello (e comm’è)
Se tifi un’altra squadra
Sei lo stesso mio fratello

Fate l'amore
Invece di impugnare quel coltello
La violenza è stata sempre il metodo di chi non ha cervello
Tagliate quella linea che divide nord e sud
Guardo il cielo per cercare chi purtroppo non c’è più
E’ un giorno nuovo anche per loro
E son sicuro che un sorriso l’ho strappato pure a voi lassù


E’ nu juorno buono
stammatina m’a scetat’ o’ sol
l’addore ro’ cafè
o’ stereo ppe’ canzone
a quanto tiemp’ cca nun stev’ accussì
ogni cosa accumenc’ pecchè poi adda frnì
ma nun me manca nient’
stamattin nu me manca nient
abbraccia a’ Gabriellin
s’addorm n’copp o’ piett’
nun sap’ re problem
nun sap’ e chisti schem
nun sape che a vita ra o dolce e poi t’avvelen
E' nu juorno buono..
E' nu juorno buono..
E' nu juorno buono..
E' nu juorno buono..


E’ nu juorno buono
stammatina m’a scetat’ o’ sol
l’addore ro’ cafè
o’ stereo ppe’ canzone
a quanto tiemp’ cca nun stev’ accussì
ogni cosa accumenc’ pecchè poi adda frnì
ma nun me manca nient’
stamattin nu me manca nient
abbraccia a’ Gabriellin
s’addorm n’copp o’ piett’
nun sap’ re problem
nun sap’ e chisti schem
nun sape che a vita ra o dolce e poi t’avvelen


Questo posto non deve morire
La mia gente non deve partire
Il mio accento si deve sentire

a mio zio che si scet a matina
a Gennar ca avut o criaturo
a pisciaiuoli ai fruttaioli
pe tutta a gent ro rione